Frequentare un corso di massaggio olistico

Frequentare un corso di massaggio olistico può essere la svolta che cercavi per una carriera gratificante e volta ad aiutare gli altri.

Quali consigli seguire per intraprendere questo percorso?

Prima di tutto è consigliabile trovare un corso professionale certificato che ti consente realmente di formarti e di ottenere delle certificazioni che attestano che hai frequentato tale corso.

Oltre a questo primo step fondamentale è importante avere una forte predisposizione per le relazioni interpersonali oppure lavorare su di esse.

In alternativa puoi accedere alla formazione online attraverso un sito con video corsi di massaggio, che ti consente di apprendere le tecniche di massaggio olistico tramite la visione di filmati registrati, con il vantaggio di poterli vedere e rivedere tutte le volte che lo desideri.

Inoltre in alcuni casi è possibile richiedere una certificazione che attesti la partecipazione a tali corsi online.

Questo tipo di professione, prevede una costante collaborazione tra cliente e massaggiatore olistico e l’approccio di quest’ultimo deve essere in grado di mettere la persona in cerca del massaggio a suo agio e prepararlo al rilassamento nel modo giusto, parte fondamentale per un massaggio ben riuscito.

Ecco i 4 aspetti e consigli di cui è bene tenere conto prima di intraprendere la strada del massaggiatore olistico professionista.

 

1 – Ottieni uno o più attestati di frequenza

 

La stragrande maggioranza delle scuole di massaggio offre programmi di formazione che sono progettati per insegnare il metodo e le conoscenze in meno di un anno.

Ciò significa che potresti iniziare ad applicare con efficacia le tecniche apprese in un solo anno!

Ti consigliamo di far bene le tue ricerche preliminari però quando scegli un corso di massaggio olistico, in quanto devi controllare che l’insegnante abbia molta esperienza sul campo. 

Prima di iscriverti e pagare la retta del corso, visita il centro, chiedi tutte le informazioni per capire se la tipologia di massaggio insegnato e l’approccio di insegnamento rispondano alle tue esigenze.

È importante scegliere una scuola che abbia una buona formazione, sia pratica che teorica.

 

2 – Puoi cercare gratificazione nell’ambito del benessere

 

Come massaggiatore olistico professionista puoi aiutare direttamente i tuoi clienti a migliorare il loro benessere.

I clienti lasceranno la sessione in una condizione migliore di quella in cui sono entrati e, mentre sviluppi la tua rete aziendale e di clienti, allo stesso tempo puoi sviluppare relazioni amichevoli che dureranno per molti anni.

Se ti interessa migliorare anche l’aspetto sociale oltre che fare più esperienza, il consiglio è quello di orientarti verso le spa: oltre ad essere luoghi rilassanti per lasciare lo stress e i problemi tipici della giornata, lavorando in un ambiente similare, il massaggio olistico ti farà sempre circondare da persone che vogliono fare del benessere una parte centrale della loro vita.

 

3 – Pianifica il lavoro con un’agenda

 

Le massaggiatrici godono di orari relativamente flessibili.

Il massaggiatore professionista di solito lavora a ore, quando il cliente richiede il massaggio al mattino, di notte e nei fine settimana.

Contrariamente ai lavori che richiedono lunghe ore di lavoro, il massaggiatore può organizzare il suo programma.

Inoltre, l’ambiente di lavoro è un vantaggio.

Chi vuole discutere in un luogo progettato specificamente per il relax?

Data la grande flessibilità d’orario, è bene tenere un’agenda scritta dove segnarti tutti gli appuntamenti per non perdere il controllo della situazione!

 

4 – Decidi qual è l’ambiente più adatto per esercitare il massaggio

 

Ci sono più opportunità di lavoro e professionali per il massaggio olistico di quante tu possa pensare.

Puoi lavorare in una spa o in un centro massaggi. Ma il massaggio ha una grande varietà di opzioni.

Alcuni decidono di lavorare in luoghi ricreativi come alberghi, resort o persino crociere.

E altri decidono di mettersi in proprio e di lavorare a casa propria o andare nelle case dei loro clienti.

La formazione come massaggiatore olistico ha un gran numero di opzioni.

 

Consigliamo di valutare attentamente se aprirsi uno studio privato oppure lavorare presso strutture esterne, in quanto l’approccio è completamente diverso.

Si potrebbe fare un periodo in cui si lavora presso strutture esterne e, se non dovesse soddisfare a lungo termine, propendere per il lavoro in proprio.

Oppure fare un mix di entrambi.

Rispondi