Tutto quello da sapere sull’implantologia dentale

Per sapere tutto sull’implantologia dentale basta andare sul sito implantologiadentale.it, una piattaforma online ricca, semplice, completa e facilmente consultabile, dedicata a chi desidera saperne di più in merito o vuole contattare uno studio dentistico serio esperto in questo tipo di interventi.

L’implantologia dentale ha letteralmente rivoluzionato la vita di chi per i motivi più vari (che possono andare da una mancanza congenita alla malattia, dagli anni che passano a incidenti o traumi di varia natura) non ha più tutti i suoi denti naturali.

 

Cosa fare in caso di perdita dei denti

 

Di per sé, la mancanza di uno o due denti non è così grave dal punto di vista strettamente funzionale: la masticazione non appare compromessa, si riesce comunque a mangiare regolarmente.

Tuttavia con l’andare del tempo i denti risentono del lavoro maggiore effettuato e tendono a deteriorarsi prima, ad allargarsi e a determinare una serie di disfunzioni che vanno monitorate attentamente.

Non solo: la mancanza di un dente, soprattutto se questo si trova in una posizione centrale, cioè visibile quando si parla o si sorride, rappresenta un grande problema dal punto di vista estetico.

Nel tempo, i pazienti possono sviluppare vere e proprie sindromi ansiose che possono inficiare anche gravemente la loro vita sociale: per esempio c’è chi evita di sorridere per paura che gli altri si accorgano che porta una dentiera, chi non mangia più alcuni cibi e chi vive nella paura di rovinare il proprio ponte mobile o che la capsula decida di rompersi proprio in un’occasione importante, magari in pubblico.

Grazie all’implantologia dentale tutti questi problemi sono solo un ricordo. Come viene spiegato in maniera accurata e completa sul sito implantologiadentale.it, questa branca dell’odontoiatria negli anni si è perfezionata al punto da riuscire a intervenire in tutti i casi, anche quando manca l’osso (si ricorre a un’impianto zigomatico) o quando a mancare non sono solo due o tre denti, bensì un’intera arcata dentaria (in questo caso si procede mediante la tecnica dell’all on four).

 

Come lavorano gli impianti dentali

 

Gli impianti dentali sono costituiti dall’impianto vero e proprio, che viene installato all’interno dell’osso attraverso una breve e indolore operazione chirurgica, e dalla protesi, realizzata generalmente in zirconio ceramica o porcellana, materiali ultra resistente che assicurano una durata di moltissimi anni senza il minimo deterioramento.

In genere oggi l’intervento di implantologia dentale viene realizzato a carico immediato, ovvero in un’unica operazione chirurgica che dura poche ore (da una a un massimo di tre) e che vede due fasi principali: l’installazione dell’impianto e il montaggio delle protesi.

In un breve lasso di tempo, senza avvertire alcun dolore e con la prospettiva di un decorso post-operatorio privo di problemi o complicazioni di sorta, il paziente torna così ad avere denti forti, belli e sani, ma soprattutto indistinguibili dai suoi denti naturali.

Non deve più aver paura di sorridere o mangiare in pubblico, né deve seguire complicati (e antigienici) rituali di pulizia straordinaria della dentiera.

Tutto quello che deve fare è tornare a lavarsi i denti in maniera regolare e meticolosa, procedendo di tanto in tanto a una pulizia profonda dal dentista.

Sul sito implantologiadentale.it è possibile trovare tutti i riferimenti, le informazioni e i contatti utili per installare un impianto dentale realizzato su misura e in grado di ovviare a ogni problema.

Rispondi